Canyon de Chelly: tutto quello che devi sapere

Tutte le info per scoprire il Canyon de Chelly, un monumento naturale magnifico

canyon de chelly

A qualche ora da Los Angeles è possibile creare un itinerario visitando numerosi monumenti naturali: uno di quelli da non perdere si trova in Arizona, il Canyon de Chelly. Circondato da terra rossa incredibilmente suggestiva, questo canyon non è molto conosciuto ma vale sicuramente la pena visitarlo. Certo, non regge il confronto con dei “mostri sacri” come il Grand Canyon o il Bryce Canyon ma è comunque una meta da non perdere.

Perché visitare il Canyon de Chelly? Come organizzare al meglio la visita a questo fantastico monumento naturale? E soprattutto, come inserirlo all’interno di un itinerario? Ecco tutte le informazioni che ti servono per visitare il Canyon de Chelly National Park e godersi completamente questo spettacolo della natura.

Canyon de Chelly: dove si trova, come arrivare e info su questo parco nazionale

Come prima cosa, ci sono alcune informazioni generali che devi conoscere su quest’area. Il Canyon de Chelly è stato dichiarato monumento nazionale nel 1931. Il parco si estende per una vasta area di circa 340 chilometri quadrati ed è inserito all’interno di una riserva dedicata ai nativi Navajo.

Ciò che può colpirti sin dal primo momento sono le due pareti maestose di roccia arenaria che formano il Canyon, capaci di estendersi per ben 300 metri in profondità. Alla base del Canyon puoi scorgere anche il Chinle Wash, un fiume antico circondato da una vegetazione fitta e da insediamenti in adobe realizzati dagli antichi anasazi. Il Canyon de Chelly è formato da altre due macro-aree ovvero il Canyon del Muerto e il Monument Canyon.

Ma dove si trova questo monumento naturale imponente? Come appena detto, in Arizona, nell’area nord orientale della riserva dei Navajo. Geograficamente, il Canyon è abbastanza lontano dalle principali mete turistiche. Da Los Angeles dista ben 9 ore e 30 minuti in auto e per questa ragione se vuoi raggiungere tale punto d’interesse devi prendere in considerazione l’idea di fare tappe intermedie.

Nella fattispecie, puoi fermarti a Flagstaff o a Gallup, città che distano rispettivamente 1 ora e 50 minuti e 1 ora e 30 minuti dall’attrazione. In alternativa puoi anche raggiungere Kayenta come tappa intermedia, visto che dista 1 ora e 15 minuti dal Canyon de Chelly.

Canyon de Chelly: orari e biglietti per la visita

Quello che ti fa piacere sapere è che non devi pagare per visitare il Canyon de Chelly: quest’area è gratuita e non è previsto un biglietto di ingresso per accedervi.

Se vuoi iniziare al meglio la tua visita, la cosa migliore da fare è quella di partire dal Visitor Center del parco. Ricorda che il Visitor Center è aperto tutto l’anno dalle ore 08:00 alle ore 17:00, tranne nei giorni di Natale e del Thanksgiving.

Il Visitor Center oltre a essere il tuo punto di partenza per la visita al parco nazionale, può anche essere interessante da ammirare, perché contiene al suo interno un museo che mostra la storia del Canyon e dell’area che lo circonda.

Come visitare il Canyon de Chelly?

In effetti, non puoi visitare liberamente il Canyon de Chelly. Questo perché tale area viene custodita gelosamente dai Navajo che non permettono di effettuare escursioni ai visitatori. L’unica eccezione, anche la migliore sotto alcuni punti di vista, è quella di prenotare un tour guidato con guide Navajo. In questo modo si possono ammirare i punti principali del Canyon.

È possibile attraverso un tour guidato anche riuscire a esplorare il suolo del Canyon, a piedi, a cavallo o a bordo di veicoli. Ovviamente, diversi tour operator propongono queste escursioni, dunque, se vuoi giocare d’anticipo e organizzare al meglio il tuo viaggio ti conviene prenotare online scegliendo il tour che preferisci.

Canyon de Chelly cosa vedere: sentieri e punti panoramici

south rim canyon de chelly arch

Se non scegli di prenotare un tour per il Canyon de Chelly ci sono diverse cose da vedere in totale autonomia. Ad esempio, puoi seguire il White House Ruins Trail, l’unico sentiero che ti permette di arrivare senza guida navajo sul fondo del Canyon.

Il sentiero termina con una favolosa visione a strapiombo delle rovine anasazi. Per percorrere questo sentiero puoi impiegare circa 40 minuti all’andata e 1 ora al ritorno. Ovviamente, la visione alla fine è spettacolare e vale assolutamente la pena visitarlo.

In alternativa, puoi visitare i bordi del Canyon in modo libero e senza avere bisogno di aver prenotato un tour in anticipo. Ricorda che i punti panoramici sono dislocati lungo i due bordi dei Canyon chiamati Nord Drive Rim e South Drive Rim.

Lungo il North Rim puoi fermarti all’Antelope House Overlook, il più famoso punto panoramico che prende il nome da alcune pitture rupestri ritrovate sul luogo che raffiguravano delle antilopi.

Altri punti panoramici che non devi perdere sul North Rim sono il Mummy Cave Overlook, luogo panoramico dove sono state ritrovate due mummie, e il Massacre Cave Overlook, un luogo panoramico che ricorda un triste episodio, quello della strage di 110 indiani Navajo a opera delle truppe spagnole.

Lungo il South Rim ci sono altri punti panoramici. Tra i più famosi ci sono il Tunnel Overlook, che porta al Chinle Wash, il Tsegi Overlook, il Junction Overlook, il White House Overlook, lo Sliding House Overlook, il Face Rock Overlook e lo Spider Rocks Overlook.

Dove dormire nelle vicinanze di questo monumento naturale

C’è una cosa che devi sapere se hai intenzione di soggiornare al Canyon de Chelly: le strutture nelle immediate vicinanze si riempiono subito, specialmente nei periodi di alta stagione. Questo significa che se hai intenzione di visitare questo luogo devi trovare in anticipo una struttura adeguata.

La più vicina è il Thunderbird Lodge, che si riempie facilmente, ma che si trova nelle immediate vicinanze del canyon. Non a caso, qui puoi prenotare anche le escursioni.

Altre soluzioni molto gettonate sono quelle che si trovano a Chinle. Questa cittadina dista pochi chilometri dal Canyon e sono disponibili alloggi di vario genere. Puoi scegliere strutture economiche oppure altre più lussuose.

Ancora, puoi anche decidere di prenotare un alloggio nella città di Kayenta, a 1 ora e 15 minuti circa dalla meta finale. Se poi vuoi allontanarti dal Canyon ma essere comunque a una distanza ragionevole, puoi scegliere di alloggiare nella città di Page, che si trova a 3 ore di distanza ma è nelle immediate vicinanze di altre meraviglie come l‘Antelope Canyon.

Come inserire il Canyon de Chelly in un itinerario?

A questo punto ti chiedi come puoi inserire questa meraviglia naturale all’interno di un itinerario. La cosa migliore da fare è quella di noleggiare un’auto a Los Angeles, visitare i dintorni della contea californiana e poi trasferirsi verso l’entroterra, esplorando i parchi nazionali e i monumenti che si trovano in stati come Arizona, Nevada e Utah.

Alcune delle mete che puoi inserire nel tuo percorso sono Los Angeles, Palm Springs, Las Vegas, Flagstaff, Chinle, il Canyon de Chelly e poi raggiungere Albuquerque. In questo modo, in circa 20 giorni puoi vederti questa meravigliosa zona degli USA.

In alternativa, puoi optare per altre mete lungo il percorso che ti portano da Los Angeles al Canyon de Chelly. Un esempio è la summenzionata città di Page che ti permetterà di avere accesso all’Antelope Canyon, al Glen Canyon e all’Horseshoe Bend. Insomma, hai davvero una vasta scelta ma se vuoi avere maggiori info puoi contattarci e chiedere consigli diretti per il tuo prossimo viaggio.

Domande frequenti sul Canyon de Chelly

Loader image

Il consiglio è quello di visitare il Canyon de Chelly nei mesi estivi. Qui le temperature possono essere particolarmente elevate, ma vengono anche mitigate dall'altitudine. Quindi, ci possono essere delle giornate di clima ideale. Una buona alternativa è quella di visitare il Canyon nei mesi autunnali di settembre e ottobre.

Sì, l'accesso agli animali domestici è consentito nel campground e sui punti panoramici, a patto che abbiano il collare e vengano tenuti sempre sotto controllo. Tuttavia, il loro accesso non è consentito nel Visitor Center e nei tour organizzati per esplorare l'area. Questo perché potrebbero avere difficoltà a superare gli ostacoli presenti sul percorso e potrebbe essere un rischio per loro.

Bisogna ricordare di seguire sempre le regole e di rispettare le tradizioni dei Navajo presenti nell'area. Questo perché questa terra per loro è sacra ed è giusto trattarla con il dovuto rispetto. Inoltre, ricorda di non fare affidamento su GPS o telefoni cellulari per orientarti. Scegli sempre una mappa cartacea e usa quella perché i dispositivi elettronici non sono affidabili in questa zona.

Ovviamente, esplorare il Canyon e vivere la sua atmosfera è qualcosa di magico. Oltre a visitare ogni suo segreto grazie a un tour privato, puoi anche decidere di fotografare le meraviglie del Canyon. Qui puoi scattare foto incredibili, immagini dai colori superlativi. Quindi, puoi decidere di portare con te la tua fotocamera ma prima di scattare una foto ricorda sempre di chiedere il permesso alla tua guida Navajo.

LoryBot

Online

  • Ciao, come posso aiutarti oggi?? 👋