Grand Canyon National Park: cosa vedere e cosa fare

skywalk grand canyon

Lo abbiamo imparato a conoscere attraverso il cinema. E tutti abbiamo sognato di visitarlo dal vivo prima o poi. Perché il Gran Canyon non è solo uno dei simboli indiscussi degli Stati Uniti, ma anche una delle sette meraviglie naturali del mondo.

Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 1979, questa maestosa gola scolpita dal fiume Colorado per più di 5 milioni di anni si trova nell’Arizona settentrionale, ed è il più grande canyon esistente al mondo: 447 Km di lunghezza e una profondità massima di circa 1600 metri.

Il Grand Canyon negli Stati Uniti è una meraviglia naturale fatta di panorami mozzafiato incastonati tra le inconfondibili rocce rosse, ampi spazi e una natura selvaggia e incontaminata. Una bellezza che attira ogni anno milioni di visitatori da tutto il mondo.

In questo articolo potrai trovare tutte le informazioni necessarie ad organizzare una visita a questo luogo così suggestivo: cosa vedere nel Grand Canyon, consigli su sentieri, escursioni e molto altro.

Le aree del Grand Canyon

Il Grand Canyon è un’area vastissima e si suddivide in tre zone ben distinte, che corrispondono anche ai tre ingressi principali, ovvero:

  1. North Rim: la parte più remota, selvaggia e poco conosciuta del Canyon vicino al confine con lo Utah;
  2. South Rim: all’interno dei confini dell’Arizona, è la parte più famosa e visitata del parco, nonché la più estesa;
  3. West Rim: l’unica area del parco gestita dagli indiani Hualapai, caratterizzata da pareti rocciose strette e profonde e famosa per il celebre Skywalk.

Il North Rim è sempre chiuso in inverno ed è aperto solo nella stagione estiva, da maggio a metà ottobre, il South Rim invece è aperto tutto l’anno.

Il periodo migliore per visitarlo è da settembre e ottobre e da marzo a maggio: in questi mesi le temperature sono più fresche rispetto all’estate quando sfiorano anche i 40°C e c’è una forte escursione termica tra il giorno e la notte.

Grand Canyon: cosa vedere in un giorno

grand canyon usa

Tre giorni sono sufficienti per visitare al meglio il Grand Canyon, magari pernottando in uno dei tanti lodge presenti all’interno del parco.

Se invece hai a disposizione soltanto un giorno una visita completa è quasi impossibile, dal momento che la distanza tra South Rim e North Rim è di circa 350 Km per un totale di circa 5 ore di viaggio in automobile.

Perciò se hai soltanto poche ore a disposizione è meglio concentrare la visita nel South Rim che è il versante più turistico, ma anche quello più attrezzato per i visitatori.

Alcuni dei più belli punti di osservazione del Canyon a South Rim:

  • Mather Point;
  • Grandview Point;
  • Yaki Point;
  • Yavapai Point;
  • Desert View;
  • Hopi Point;
  • Hermits Rest.

Il biglietto di ingresso (Vehicle Pass) con la propria auto al South Rim costa circa 30$ ed è valido fino a 7 giorni; Il costo per chi entra nel Grand Canyon da questo versante a piedi o in bicicletta è invece di 15 $.

C’è anche un servizio navetta gratuito all’interno del parco che attraversa tutta l’area fermandosi nei vari punti di osservazione, riducendo notevolmente i tempi della visita.

Cosa vedere nel Grand Canyon: le attrazioni principali

La maggior parte dei turisti sceglie di visitare South Rim, che è il versante di più facile accesso e anche quello che offre i più bei scorci paesaggistici. Ma tutto il Grand Canyon è un continuo susseguirsi di attrazioni turistiche che vale la pena di visitare.

Tra queste ci sono:

  1. Cascate nell’Havasu, suggestivo gioiello naturale dalle acque color turchese nella Riserva Indiana Havasupai (West Rim);
  2. Skywalk e gli altri punti panoramici;
  3. Le grotte del Grand Canyon: sono circa mille quelle sparse in tutto il Canyon, ma l’unica visitabile è la Grotta delle Cupole raggiungibile attraverso il Grandview Trail;
  4. Walhalla Glades e Tusayan Ruin, che conservano i resti di antichi villaggi Pueblo;
  5. Grand Canyon Village, una cittadella all’interno del parco dove potrai visitare la casa museo dei fratelli Kolb, i primi avventurieri del parco, e lo Yavapai Geology Museum, dove potrai scoprire la storia della formazione del canyon.

Skywalk Grand Canyon e gli altri punti panoramici

skywalk grand canyon

Il più celebre punto d’osservazione del Grand Canyon è senza alcun dubbio lo Skywalk, una passerella trasparente sospesa nel vuoto, a forma di ferro di cavallo, che offre una visuale da brividi sul versante ovest Canyon, gestito dagli indiani Hualapai.

Ma tutto il parco è disseminato di punti panoramici unici, ognuno dei quali ti regalerà una vista spettacolare, soprattutto al tramonto quando i raggi del sole infrangendosi sulle rocce rosse del canyon creano uno spettacolo di colori davvero impressionante.

I punti di osservazione più affascinanti del Grand Canyon:

  • Toroweap Point, uno spettacolare picco a strapiombo (880 m) sul fiume Colorado da cui ammirare da vicino il Canyon;
  • Bright Angel Point, il punto panoramico più famoso del North Rim;
  • Point Imperial, il punto di osservazione più alto di tutto il Grand Canyon, da cui ammirare Mount Hayden e Marble Canyon;
  • Yavapai Point e Yaki Point, i punti panoramici più belli del South Rim da visitare all’alba e al tramonto;
  • Desert View Watchtower, una torre in pietra del 1932 che riproduce sulle un’antica costruzione indiana, il punto d’osservazione più alto e bello del South Rim.

Quali escursioni fare nel Grand Canyon

Le escursioni sono l’ideale per vivere il Grand Canyon in maniera ancora più coinvolgente. I sentieri disponibili sono tanti. Percorsi di ogni tipologia, semplici e difficili, alcuni anche antichissimi, utilizzati dai primi indiani che abitavano la zona.

Alcuni degli itinerari più belli da fare sono:

  • North Kaibab Trail, sentiero escursionistico molto impegnativo e consigliato solo agli esperti: 22 Km di lunghezza dalla cima del crinale fino al fiume Colorado, richiede almeno 2 giorni;
  • Cape Royal Trail, itinerario che porta all’Angel Window e alla impressionante cima di Wotans Throne, attraversando alcuni punti di osservazione imperdibili come Roosvelt Point e Walhalla Overlook, da cui ammirare un delta del Colorado;
  • Widforss Trail, un sentiero lungo e abbastanza pianeggiante che attraversa una foresta fino ai crinali del canyon;
  • Rim Trail, percorso pedonale più semplice e frequentato, una passeggiata di 21 Km che segue il bordo del Canyon, da South Kaibab Trailhead fino a Hermit Rest;
  • Bright Angel Hiking Trail, celebre sentiero escursionistico che discende il Canyon fino al fiume Colorado per circa 12 Km;
  • South Kaibab Trail, un percorso avventuroso con dislivello tra i 230 e i 620 metri che parte da Yaki Point e attraversa l’Ooh Aah Point, il Cedar Ridge e lo Skeleton Point;
  • Hermit Road Drive, l’itinerario più popolare del parco: una passeggiata panoramica di 7 miglia con numerosi affacci panoramici incredibili.

I percorsi escursionistici si trovano sia sul versante di North Rim, che su quello del South Rim, adatti ogni livello di preparazione. Nel sito del National Park Service potrai trovare le diverse proposte di itinerario suddivise per lunghezza e difficoltà.

Grand Canyon, Usa: attività da fare

grand canyon stati uniti

Ammirare gli spettacolari panorami che offre il Gran Canyon da uno dei tantissimi viewpoints non è certo l’unico modo per assaporare la bellezza di questa meraviglia della natura.

Hai anche altre opzioni a disposizione, alcune facili, altre ad alto tasso di adrenalina o costose, ma tutte assolutamente uniche nel loro genere e ideali per immergersi a 360° nel suggestivo scenario naturale del Grand Canyon National Park.

7 cose da fare assolutamente nel Grand Canyon:

  1. Rafting lungo il Colorado River;
  2. Ammirare il Canyon dallo Skywalk;
  3. In sella a un mulo sulle tracce degli indiani lungo il Bright Angel Trail;
  4. Tour in elicottero, per ammirare dall’alto l’immensità del Grand Canyon
  5. Trekking panoramici;
  6. Fotografare alba e tramonto da uno dei tanti punti panoramici;
  7. Giro sul treno storico della Grand Canyon Rilway.

Come arrivare nel Grand Canyon da Los Angeles

Los Angeles e il Grand Canyon distano circa 660 Km in linea d’aria e almeno 7 ore di viaggio in auto. In automobile sono due i modi per raggiungere il Grand Canyon da Los Angeles:

  • Attraversare la Route 66 fino a Williams, una piccola città a 88 km dall’entrata del parco e da cui parte il celebre treno storico della Grand Canyon Railway;
  • Percorrere l’interstate 40 (I-40) fino a Williams e da qui imboccare l’Arizona Highway 64 (AZ-64) direzione nord per 100 Km fino ad arrivare al South Rim.

Se provieni dalla città degli angeli potrai facilmente raggiungere il Canyon anche in autobus, treno o aereo, fino a Flagstaff. E da qui poi prenotare un tour turistico o un posto sulla navetta del Grand Canyon Shuttle Service per arrivare a destinazione.

Se stai viaggiando in California, il maestoso Grand Canyon merita assolutamente una visita. Nonostante la distanza è una deviazione che devi assolutamente fare. Se invece cerchi altri suggerimenti per visitare Los Angeles e i suoi dintorni, sul nostro sito troverai informazioni e tanti possibili itinerari per una vacanza indimenticabile.