Getty Center Los Angeles: Museo Getty cosa vedere e come arrivarci

Avete sentito parlare del museo Getty? Oggi vi parleremo di questo celebre museo di LA. 

Los Angeles è una città dalle mille anime, sempre proiettata verso l’innovazione e il progresso. Qualche volta però, è bello tornare sui propri passi prima di lanciarsi verso il futuro.

Il Getty Center di Los Angeles è il luogo ideale per viaggiare nel tempo, risintonizzarsi con la storia e riscoprire la vita prima dei selfie. Si, perché al Getty Museum sono raccolte tutte le opere del passato, dalla cultura etrusca fino al debutto del XX secolo, fotografia e arte moderna rigorosamente escluse!

Ma chi c’è dietro questa inestimabile collezione d’arte?

C’era una volta un uomo americano, grande appassionato d’arte e impresario miliardario. Quest’uomo aveva una grande villa a Malibù e nel 1954 decise di trasformare parte della sua proprietà in un museo, dove esporre la sua collezione di opere d’autore. Il suo nome era Jean Paul Getty, magnate del petrolio e esteta.

L’amore di Getty per i dipinti, le sculture e i reperti archeologici lo portarono alla continua ricerca di pezzi unici per tutta la sua vita. Negli anni ‘90 la collezione d’arte divenne troppo grande per essere ospitata all’interno della villa, così Getty decise di ampliare il museo ed aggiungere una seconda area, che però non vide mai completata poiché morì prima della fine dei lavori.

La storia personale del fondatore della Getty Oil Company si è più volte legata a quella del nostro Paese, purtroppo anche per questioni controverse.

Nel Getty Museum di Los Angeles sono custoditi tante opere nostrane. Tra queste, 40 pezzi furono oggetti di un’indagine per traffico di reperti rubati e vennero restituite all’Italia nel 2006.

Paul Getty a Los Angeles

Il Getty Center, la Villa, il museo, l’istituto… A primo impatto può sembrare complicato capire dove devi recarti, se vuoi goderti un po’ di arte.  Facciamo un po’ di chiarezza sui tanti luoghi che girano intorno alla figura del magnate petrolifero.

La Getty Villa si trova a Malibù ed è la prima sede del museo, ad oggi custodisce tutta l’arte antica. Lo stile architettonico e l’idea di base richiamano la Villa Dei Papiri di Ercolano.

Invece il Getty Center è un complesso collocato su una collina di Los Angeles ed ospita il Paul Getty Museum e il Getty Institute, istituto che si occupa di preservare l’eredità culturale attraverso il ritrovamento e restauro delle opere.  

Nel complesso si trovano ben 11 edifici dallo stile moderno, circondati da giardini e fontane. L’architetto Richard Meier ha progettato l’intera struttura con un solo obiettivo: creare armonia. E ci è riuscito alla grande!  

Dalle linee delicate dei palazzi, alla pietra di travertino utilizzata per esaltare la luce del sole, tutti gli elementi si sposano tra loro. Il panorama poi che si gode dalla collina, incornicia perfettamente questo luogo affascinante.

Cosa vedere al Getty Center

Getty center Los Angeles

Dipinti, mobili, sculture, disegni e arti decorative sono distribuiti in 4 aree espositive. La disposizione delle opere cambia di frequente, per cui ti consigliamo di prendere una delle mappe distribuite all’ingresso e attenerti a quella.

Già al di fuori dei padiglioni ci sono due tappe obbligatorie: i Central Gardens e il South Promontory.

I Central Gardens riproducono un meraviglioso paesaggio bucolico. Tra sentieri, fontane e una piccola cascata si incontrano più di 500 varietà di fiori e piante: dal cactus alla bougainville!

Dietro il padiglione ovest, il South Promontory ti trasporta in un paesaggio desertico.  I colori della vegetazione sono più spenti, con tonalità tra il blu, il viola e il grigio al altrettanto magnetici.

Una volta scelto da quale area iniziare, non avrai che l’imbarazzo della scelta. Impossibile non notare i tanti quadri appesi. Tra tutti spicca “La facciata della cattedrale di Rouen con la luce del mattino”, uno dei 30 capolavori di Monet con soggetto la cattedrale di Rouen, “Il rapimento di Europa” di Rembrandt, il celeberrimo “Iris” di Van Gogh e così via tra dipinti che vanno dal Medioevo al Post Impressionismo.

Abbiamo già accennato al legame di Paul Getty con il Bel Paese. Tra le opere italiane esposte, le più famose sono sicuramente “L’Adorazione dei Magi”, dipinto su tela di Andrea Mantegna, e la statua in bronzo di “Venere e Cupido” dello scultore Jacopo Sansovino.

Oltre alle collezioni permanenti, il Getty Museum organizza tante mostre temporanee dedicate a singoli artisti. Ti consigliamo di controllare sul sito ufficiale del museo quale evento si terrà nei giorni della tua visita.

Una curiosità: ogni anno viene consegnata una medaglia d’onore a coloro che hanno contribuito a supportare l’amore per la conservazione e lo studio dell’arte. Inoltre il centro ha sviluppato un progetto globale, coinvolgendo altre 9 nazioni (Messico, Perù, Argentina, Marocco, Italia, Irlanda, Germania, India e Cina), per supportare lo sviluppo dell’arte nel mondo.  

Informazioni utili per pianificare la tua visita al Getty Museum

Il Getty Center osserva i seguenti orari:

  • 10:00/ 17:30 dal martedì alla domenica;
  • 10:00 / 21:00 il sabato;
  • Chiuso il lunedì.

L’ingresso al museo è gratuito. Puoi scegliere di munirti di mappa e andare alla scoperta dei padiglioni autonomamente, oppure  usufruire della visita guidata a pagamento.

Se hai modo, consigliamo di estendere la visita giornaliera anche alla Getty Villa. Basta richiedere il pass al primo info point che incontri nella Entrance Hall; conviene visitare entrambi nella stessa giornata in modo da pagare il parcheggio una sola volta.

Come arrivare al Museo Getty?

Entrambe le strutture sono raggiungibili sia in auto che con i mezzi pubblici.

Il Getty Center si trova nei pressi del famoso quartiere di Bel Air in 1200 Getty Center Dr.
L’indirizzo della Getty Villa è 17985, Pacific Coast Highway.

Se hai a disposizione una macchina a noleggio, puoi parcheggiare direttamente nell’area auto del centro e utilizzare il comodo tram che ti porterà fino in cima alla collina. Il posteggio auto costa £15.

Se invece vuoi usufruire del trasporto pubblico, ci sono molte linee di autobus che partono da diverse zone di Lo Angeles.

  • autobus n. 20 e n. 234 dalla zona di Wilshire-Wester Station;
  • autobus n. 4 e n. 234 da Santa Monica Boulevard;
  • autobus n. 234 da Greenfield Avenue e da Expo- Sepulveda Station.

Sei in procinto di organizzare il tuo viaggio a Los Angeles? Bene, allora segna anche questa tappa oltre alle meravigliose spiagge di Los Angeles e la Hollywood Walk of Fame.