Death Valley National Park cosa vedere: informazioni e dove alloggiare

Al di sotto del livello del mare, con una siccità costante e un caldo estivo da record, Death Valley è una terra estrema con contrasti sorprendenti. Le cime torreggianti sono ghiacciate dalla neve invernale. Ai rarissimi temporali fanno seguito immensi campi di fiori selvatici. Oasi lussureggianti fanno da casa a piccoli pesci e da rifugio per gli animali selvatici.

Nonostante il nome, la Death Valley è piena di vita, un ecosistema incredibile tutto da scoprire.

Death Valley è uno dei parchi nazionali più belli della California (USA), e forse tra i più suggestivi e incredibili parchi nazionali americani, e sono moltissimi i turisti che, durante il loro tour in America, decidono di visitare la “Valle della Morte”.

Il Death Valley National Park è immenso, il più grande parco nazionale degli Stati Uniti d’America se si esclude l’Alaska, in alcuni tratti ti sembrerà di trovarti su un altro pianeta, di poter ammirare un paesaggio lunare.

Preparativi per visitare la Death Valley

Prima di partire alla volta della Death Valley è bene seguire qualche piccolo consiglio, si tratta infatti del posto più caldo degli Stati Uniti, con picchi di 45 gradi, e pochissime sono le infrastrutture disponibili, potrebbe diventare un problema anche il solo far benzina o reperire un po’ d’acqua potabile. Per cui, prima di percorrerla:

  • Assicurati che l’aria condizionata funzioni bene;
  •  Munisciti di una bella scorta d’acqua;
  •  Fai il pieno del serbatoio (troverai due zone soltanto per far benzina e cioè Furnace Creek e Stovepipe Wells);
  • Controlla il liquido della macchina, col caldo eccessivo potresti avere problemi.

Infine, se puoi, scegli la primavera come stagione per cui visitarla, è la più fresca, e troverai i campi fioriti e bellissimi.

Death Valley National Valley cosa vedere

death valley national park

Appena arrivato, munisciti di una mappa e prendi qualche informazione al centro visitatori. Potresti girovagare senza meta lasciandoti guidare dalle sensazioni e dal paesaggio, è già così una esperienza unica e indimenticabile, tuttavia nella Death Valley c’è veramente tanto, per cui meglio avere un’idea di cosa vedere. Ecco un piccolo elenco di cose che assolutamente non puoi perdere.

  1. Badwater Salt Flats. A 86 metri sotto il livello del mare, questa rovente depressione è il grande letto di un lago di epoca Preistorica chiamato Manly, ormai completamente prosciugato. Troverai uno scenario dalla bellezza surreale e ultraterrena, un paesaggio quasi lunare, un’atmosfera unica e misteriosa;
  2. Artist’s Palette.  George Lucas ha scelto queste montagne per girare alcune scene di Star Wars, un “dipinto roccioso” dai colori più stravaganti su vari strati di roccia. Uno spettacolo davvero insolito, imperdibile;
  3. Zabriskie Point. Se sei appassionato di cinema sicuramente ricorderai il titolo del film del regista Antonioni “Le colline di spuma rocciosa di Zabriskie Point”, è proprio da questo luogo che ha preso spunto. Potrai fare una passeggiata per ammirare le favolose montagne striate che si ergono a più di 1500 metri sul fondo della valle;
  4. Dante’s View. Un panorama suggestivo, soprattutto al mattino quando le Panamint Mountains, bagnate dal primo sole, brillano con toni del rosa e dell’oro;
  5. Mesquite Flat. Quasi 40 km quadrati di dune di sabbia, dalla forma ondulata e in costante cambiamento. Uno spettacolo della natura da ammirare in silenzio, con calma;
  6. Scotty’s Castle. Villa in stile spagnolo, costruita negli anni ’20, dove è possibile fare un tour accolti da guide in abiti d’epoca. A causa di violenti temporali che l’hanno danneggiata rimarrà chiusa fino al 2020;
  7. Rhyolite. Anche conosciuta come “Ghost Town”, è una città mineraria abbandonata. Potrai girarla a piedi, tra edifici interessanti ed inquietanti al tempo stesso. Troverai una casa fatta interamente di bottiglie di vetro e potrai visitare il Goldwell Open Air Museum.

Piena di tesori nascosti e paesaggi mozzafiato, diventa difficile esaurire cosa vedere nella Death Valley in pochi giorni, ma se ne hai tanti a disposizione, e soprattutto se hai molta energia, dato il caldo ne avrai veramente bisogno, potresti anche organizzare qualche altro tour.

Se ami la natura sei nel posto giusto, per cui visitala con calma, ecco cos’altro potresti vedere:

  • Zona di Badwater. In particolare, la Devil’s Golf Course, una immensa e inquietante distesa di sale pietrificato. I cristalli salini che compongono il terreno bitorzoluto hanno forme affascinanti e danno al panorama un’aria vagamente aliena. Visita anche il Natural Bridge, una bella formazione rocciosa nel paesaggio desertico e non trascurare il Golden Canyon/ Badlands Loop, un sentiero meno noto ma più breve e semplice che ti porterà nel cuore delle colline bianche;
  • Zona di Stovepipe Wells. Qui potrai percorrere il Mosaic Canyon, e fare una escursione tra meravigliose pareti levigate e dai mille colori, potendo toccarle con mano. Oppure percorri il Salt Creek Interpretive Trail un breve sentiero lungo il corso del fiume salato, il Salt Creek;
  • Zona di Ubehebe. Qui troverai l’Ubehebe Crater Road, immediatamente sopra il cratere vulcanico, da qui potrai averne diverse prospettive e guardare l’immensità della voragine. Non perdere il Racetrack Playa, dove avviene qualcosa di incredibile, le rocce, seppur impercettibilmente si muovono da sole;
  • Zona di Beatty. Ideale se ami l’off road, qui infatti troverai un tragitto abbastanza popolare, il Titus Canyon.

death valley strada

Dove dormire per visitare la Death Valley?

Dare un consiglio sul dove dormire può diventare complicato e varia a seconda della direzione dal quale arrivi e da quale sia il tuo budget.

Se decidi di dormire all’interno della Valle della Morte potrai trovare alcuni bellissimi lodge, aperti tutto l’anno, piuttosto cari, ma per cui vale sicuramente la pena:

  • Fornace Creek inn & Ranch;
  • Stovepipe Wells Village;
  • Panamint Springs Resort.

In alternativa, potrai trovare alternative più economiche nei dintorni della valle, se arrivi da Las Vegas o dal Nevada c’è Beatty Shoshone, Parhump e soprattutto a Baker.

Se arrivi da ovest c’è Lone Pine, una città piccola ma molto caratteristica, dove se hai un po’ di tempo, e se sei appassionato di cinema, potrai visitare le zone dove sono state girati molti film.

Ora che hai tutte le informazioni necessarie, cosa aspetti? Programma il tuo viaggio e scopri la Death Valley.