Santa Monica in California: consigli su cosa vedere e dove andare

Il profumo del mare, quello dell’Oceano Pacifico, la meta finale della più celebre autostrada del mondo, la Route 66, la spiaggia più inquadrata dai film. Santa Monica a Los Angeles, in California è tutto questo e molto altro, insomma una delle cose da vedere assolutamente.

Santa Monica cosa vedere assolutamente?

Santa Monica è una delle attrazioni principali dei turisti di tutto il mondo, che decidono di visitare gli USA, in particolare Los Angeles. In special modo, quella che viene più facilmente ricordata è la spiaggia, lunga più di 5 km, protagonista di film e serie TV come Baywatch o Orange Country. Chi non è stato, almeno una volta, con la fantasia in questi luoghi. Chi non ha mai desiderato passeggiare sul molo con la ruota panoramica?

Se anche tu sei uno di quelli che in America, specie in California, c’è stato almeno 100 volte, grazie a cinema e alla tv, ora è il momento di rendere reale quel sogno e di vedere da vicino questa paradisiaca cittadina californiana.

Scoprirai, passeggiando sulla spiaggia, lungo il molo di Santa Monica Pier, che tutto quello che raccontano nei film è vero. Le persone realmente girano in shorts e costume sui pattini a rotelle, dalla parte nord a quella sud del bagnasciuga californiano.

I tuoi occhi verranno rapiti dal fascino dell’Oceano Pacifico che con forza, conquista lo sguardo di chi decide di perdersi nelle sue onde. Santa Monica in California, però, ha una storia molto antica, che voglio raccontarti.

Ai tempi in cui ancora “lo straniero” non aveva messo piede a Los Angeles, Santa Monica come la conosciamo noi ora, non esisteva. Anticamente, i primi abitanti di Santa Monica erano quelli della tribù dei Tongva, che avevano dato al luogo, il nome  Kecheek, nella loro lingua.

Sembra che il primo straniero che abbia messo piede a Santa Monica sia Gaspar de Portolá, un esploratore spagnolo. Il curioso ma ancora inconsapevole Gaspar, si accampò nei pressi dell’attuale incrocio tra Barrington e Ohio Avenues il 3 agosto 1769. Il nome a quanto pare deriverebbe proprio da questo curioso esploratore, che nominò il luogo che aveva appena scoperto in onore della Madre di Sant’Agostino, Santa Monica. Poi c’è un’altra versione che fa riportare il nome del comune di Los Angeles a Juan Crespi.

Qualunque sia l’origine, sicuramente, questo centro della California, sembra un piccolo pezzo di paradiso, dove non manca proprio nulla per fare una vita piena interessante.

Santa Monica è nata grazie alla curiosità delle persone di renderla il luogo che è oggi, come è stato anche per i moli più famosi del mondo, che furono scoperti solo nei primi decenni del XX secolo. Si sono succedute molte popolazioni in questa zona, che ancora adesso vivono lì sebbene le generazioni sono differenti. Potrai subito notare l’influenza dei differenti popoli a Santa Monica, mentre passeggi lungo la spiaggia o quando vai a mangiare in qualche ristorante. Questa è una delle caratteristiche di Los Angeles in generale.

Santa Monica: cosa vedere durante la tua vacanza californiana

Nel tuo breve o lungo tour della California, una o due giornate anche di mare sulla bellissima spiaggia di Santa Monica Pier & Beach non può mancare, magari una lato nord e una lato sud.

In una di queste giornate, potresti prenotare un tour storico guidato gratuito, principalmente attivo nel fine settimana, per farti raccontare la storia del pontile, costruito nel 1909. Se sei amante del mare, un’altra attività che sicuramente ti potrebbe piacere è la visita al Santa Monica Pier Aquarium, che ospita 100 specie di pesci e creature acquatiche tutte da conoscere. Se poi le onde non ti spaventano e nemmeno l’acqua fredda del Pacifico, potresti prendere lezioni di surf.

Per spostarsi a Los Angeles molti consigliano di noleggiare un auto, opzione che ti consiglio se non vuoi abbandonarti, fantasticando su di una tua possibile vita a Los Angeles, mentre osservi il panorama a bordo di un bus. La linea Expo Line e il Big Blue Bus ti portano dal centro di Los Angeles, fino a Santa Monica.

Santa Monica a Los Angeles, è la cittadina del concetto di “Healthy life”, si mangia sano e si fa molto sport. Infatti è il luogo ideale per spostarsi in bici o sui pattini, senza alcun tipo di problemi.

Il Farmers’ Market ad esempio, è uno dei luoghi più amati di Santa Monica, dove potresti incontrare anche qualche celebrità con un sacchetto al braccio pieno di prodotti freschi e buoni, mentre passeggia tranquillo. Il mercato in questione è uno dei più famosi del posto, dove puoi trovare frutta e verdura e altri prodotti freschi locali, che piacciono tanti anche agli chef californiani.

In molti per esempio, decidono di acquistare del cibo al Farmers’ Market e consumarlo, poi, sulle aree da pic-nic sull’erba al Virginia Avenue Park. Quest’ultima è un’attività che si fa tendenzialmente il Sabato. Se capiti nel week end invece, e se sei amante del jazz, puoi godere della musica jazz al mercato di Main Street in Heritage Square la domenica.

Se capiti durante la settimana, vai al Farmers market il mercoledì, dove gli chef dei ristoranti più famosi di Los Angeles vanno a fare la spesa per preparare i prossimi menu della settimana.

Un giro culturale a Santa Monica

Santa Monica in California, non è solo mare, sport e cibo. Ci sono anche delle attrazioni culturali molto interessanti, essendo questa una cittadina piuttosto antica.

La California Heritage Museum è un po’ distante dalla spiaggia. Si tratta di una location che unisce, lì tutte insieme, le tradizioni dei popoli che hanno abitato a Los Angeles. L’edificio è del 1894, è molto suggestivo ma le visite si possono fare solo dal mercoledì alla domenica dalle 11.00 alle 16.00, quindi occorre organizzarsi per tempo.

Nel tuo giro culturale non può mancare la Santa Monica Catholic Church, una chiesa cattolica fondata nel 1886 in onore della Santa dalla quale la città costiera californiana prende il nome. Alcune stars si sono sposate in questa chiesa e altre le potresti in una delle famose messe come è il caso di Arnold Schwarzenegger.

Il Museum of Flying è un altro luogo da vedere, dove sono conservati alcuni degli aeroplani storici più antichi. Uno dei più noti è il Wright flyer, i velivolo con il quale vennero fatti i primi esperimenti di volo sulla costa del north Carolina. Consulta il sito del museo, perché gli orari di apertura e chiusura, dipendono anche dalla stagione.

Downtown in Santa Monica, invece, è il centro di shopping per eccellenza, un po’ come quello del centro di Los Angeles. Se ti piacciono i centri commerciali il Santa Monica Place è un luogo che devi vedere.

Una grande struttura su tre piani, dove potresti anche perdere metà della tua giornata per il numero di negozi in cui poter entrare, le attività da fare, gli aperitivi incredibili e gli spettacoli di Comedy Theater. Puoi fermarti a mangiare in uno dei ristoranti del centro commerciale, magari accompagnato dalla musica di un giovane artista che suona per te e che dopo qualche mese potresti vedere in TV. Non si sa mai, sei a Los Angeles, chiunque intorno a te potrebbe essere la prossima Julia Roberts o il prossimo Ed Sheeran. Occhi aperti quando giri per Santa Monica!

Nella main street del Downtown di Santa Monica, puoi fermarti al Center for the Arts, dove ci sono eventi e iniziative artistiche molto interessanti alle quali partecipare. Se l’innovazione ti piace, allora visita la Branch Library, una grande biblioteca tecnologica. Non puoi assolutamente mancare l’Aero Movie Theatre, un cinematografo fondato nel 1940, unico luogo a quel tempo, aperto 24 ore su 24 per permettere ai lavoratori turnisti di assistere alle proiezioni.

Se capiti a Santa Monica in luglio, cerca di esserci per la parata del 4 del mese, giorno della festa dell’indipendenza americana. Una parata colorata e rumorosa, attraversa gran parte della spiaggia in pieno clima di allegria.

Sweet California, un viaggio da non perdere.